BRIDGES POVERI DI MATERIALI

Aggiornato il: mag 20

Bridging è un termine che si riferisce alla plastica che deve essere estrusa tra due punti senza alcun supporto dal basso. Per ponti più grandi, potrebbe essere necessario aggiungere strutture di supporto, ma i ponti corti possono tipicamente essere stampati senza alcun supporto per risparmiare materiale e tempo di stampa. Quando si fa un ponte tra due punti, la plastica verrà estrusa attraverso lo spazio e quindi raffreddata rapidamente per creare una connessione solida. Per ottenere i migliori risultati di bridging, è necessario assicurarsi che la stampante sia calibrata correttamente con le migliori impostazioni per questi segmenti speciali. Se noti cedimenti, abbassamenti o spazi vuoti tra i segmenti estrusi, potrebbe essere necessario regolare le impostazioni per ottenere i migliori risultati.

Regole generali da seguire:

In generale i bridge vanno stampati a velocità elevate ( alcune macchine prediligono velocità ridotte) e ventilazione elevata. Inoltre alcuni slicer hanno impostazioni dedicate per la realizzazione di questa parti.




Come prime prove si può:



1 - Impostare una velocità elevata e una ventilazione consistente

Vedere se si ottengono dei miglioramenti.

2 -Utilizzare supporti per ponti più lunghi

Nel caso in cui non sia possibile ottenere i risultati desiderati dopo aver ottimizzato le impostazioni sopra menzionate, è possibile che l'aggiunta di strutture di supporto ti consentirà di ottenere la migliore qualità. Le strutture di supporto forniranno una base aggiuntiva per le regioni ponte, migliorando notevolmente le loro probabilità di successo. Puoi abilitare la generazione del supporto per l'intero modello o utilizzare le strutture di supporto personalizzabili di Simplify3D per un controllo extra.


6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

WARPING